mercoledì 20 marzo 2019

20 marzo 2019,  equinozio di primavera.

"Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non deve andare perduto, è quello il luogo dove devono stare. 
Ora il vostro compito è di costruire a quei castelli le fondamenta."
Henry David Thoreau



Torno qui dopo due anni di silenzio.
Due anni in cui sono successe così tante cose, sia a livello personale che professionale, che tentare di raccontarle sarebbe impossibile. 
Nè avrebbe senso farlo.

Quello che ora sento di voler dire, è semplicemente che dopo un lungo e rigido inverno è arrivata per me una nuova primavera. Ho sparso tanti semi in questi anni: alcuni sono rimasti in superficie e si sono seccati, altri sono diventati meravigliosi fiori che poi sono appassiti, altri ancora hanno messo profonde radici e si sono trasformati in ottime piante da frutto.

Ecco, sono qui per ringraziarli uno ad uno e dir loro che sono stati indispensabili per imparare la più grande lezione: tutto ha un senso e un ruolo dentro il grande ciclo della vita.
Tutto cambia e i veri cambiamenti spesso sono dolorosi perché separarsi è doloroso.
Crescere è doloroso.
Ma non c'è altra via per diventare più grandi di quelli che eravamo.
Per capire ciò che veramente dobbiamo diventare.

Io posso dire che dopo un lungo viaggio sono tornata nel mio giardino e con coraggio, fiducia e pazienza, ho deciso di restarci e di trasformarlo.
Ho eliminato le erbacce che soffocavano il roseto, ho capito dove voglio disporre i fiori nelle diverse aiuole, ho potato le piante per farle crescere nel modo e verso la luce che ho scelto.

Nelle retrovie e perlopiù in silenzio, ma da mesi mi impegno ogni giorno per scoprire, convogliare e trasmettere in ogni cosa che penso, che vivo e che creo il meglio di me. Intendo nei fatti, non nelle parole.
A volte ci riesco, a volte no. A volte mi sento invincibile, a volte terribilmente fragile…però sempre consapevole di dover accogliere tutto come viene e, soprattutto, come va.

Ci vorrà ancora parecchio tempo, ma arriveranno i frutti anche dietro questo schermo e ne sono entusiasta.
Sbocceranno innanzitutto con un nuovo sito, che possa rappresentarmi meglio, ed in generale con un nuovo modo di relazionarmi con il web e nel web, a cui devo tanto.

Non so se questo blog continuerà a far parte del mio cammino, ci sono nuove strade che voglio percorrere, più coerenti e in sintonia con quello che adesso sono e posso dare.
Comunque vada, è qui e ora, in questo equinozio di primavera, accompagnata da una straordinaria luna piena blu, che voglio ri-partire.

Pronunciando per la prima volta la formula magica:

"Ricordati di fiorire"



5 commenti:

  1. che bello questo post.
    Ti auguro di trovare in ogni fiore che coltiverai in futuro una stilla che ti dia pace al cuore e soddisfazione professionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annamaria. Sono certa che accadrà.
      Anzi, sta già accadendo...
      Un caro saluto

      Elimina
  2. Cara Monica
    Cara amica
    Le tue parole mi hanno davvero emozionato
    Ti ho visto crescere e posso solo dire che ti meriti tutto il successo del mondo,interiore ed esteriore.
    Sono certa che il meglio deve ancora venire..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ros
      Cara amica
      anche le tue parole mi hanno emozionato. Grazie.
      Ti aspetto.

      Elimina
  3. Thank you so much for the detailed article.Thanks again.
    clipping path

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...