giovedì 27 settembre 2012

Bouquet con rose di carta avorio - Segni e partenze

Tanti le chiamano fatalità, coincidenze.
A volte la invidio questa concezione statistica della vita per cui ogni evento è misurabile all'interno di un calcolo + o - complesso di probabilità. Solo a volte, però.
La verità è che io adoro trovare dei segni. Leggere alcuni fatti come dei messaggi che arrivano ad indicarti una via, a illuminarti un percorso, a confermarti una risposta che già ti appartiene.

Per questo quando Margherita mi ha scritto la prima mail parlandomi di bouquet di carta, io ho sorriso tanto perché esattamente due giorni prima avevo sentito in cuor mio il desiderio profondo di dedicare buona parte del mio futuro proprio a questo, chiedendomi però se non fosse l'ennesimo entusiasmo mordi e fuggi, che poi sfuma senza farmi concretizzare nulla. Le ho risposto felice e mi è scesa pure una lacrima, per tanti motivi miei che non sto a dire e non vi interessa sapere.
La fine della storia è che questo è il mio primo -vero- bouquet di carta, che non solo l'8 settembre ha accompagnato l'inizio di una nuova famiglia, ma ha segnato una piccola, grande svolta nella mia vita.




Perché lo annuncio ufficialmente: il dado è tratto, la combinazione vincente è uscita e io mi fermo...stavolta mi metto in gioco sul serio e arrivo fino in fondo.




Cosa questo significhi ancora non lo capisco completamente, lo sto scoprendo man mano vivendo quel tanto o quel poco che la vita ogni giorno mi porta, lasciandomi trasportare dalla corrente degli eventi e del mio sentire.




E ne arrivano di conferme, insieme ad altrettante novità! L'ultima è che tra poche ore parto per Roma e domani, Venerdì 28 Settembre, grazie alla collaborazione con Nozzefurbe sarò con Sandra ospite della trasmissione "Nel cuore dei giorni", in diretta alle 13.05 su TV 2000 (canale 28 del digitale terrestre o 142 su Sky).




Si parlerà di matrimonio low cost, eco-sostenibile e fai date e io porterò la mia esperienza mostrando come realizzare e personalizzare tanti oggetti, ma soprattutto dimostrando che riempire di significati le nostre scelte e le nostre azioni non solo è possibile ma rende tutto più appagante e straordinario.




Ringrazio Margherita, ringrazio Sandra, ringrazio Claudio e le tante persone -anche nascoste tra voi- che credono in me e mi sostengono. Ho davvero un bel progetto in testa, tanto entusiasmante quanto impegnativo...ma posso farcela. Devo. Voglio.
Un passettino alla volta, giorno dopo giorno.
Incrocio le dita e per oggi prendo il treno e parto...se potete, seguitemi.
Sarà una gioia sapermi e sentirmi circondata di energia positiva :-)

19 commenti:

  1. Monica ma l'hai fatto tu..? è bellissimo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccerto! :-)))
      E speriamo sia solo il primo di una lunga serie...

      Elimina
  2. Oh, mamma!! In TV!!!! Uhuuhuuuu!!!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ridete piano, che sento le risate fin qui :-)))

      Elimina
  3. Wow, sono contenta per questa svolta... o "Piega", trattandosi di carta, che sta prendendo la tua vita!
    Il bouquet è bellissimo, sembrano fiori veri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, una "piega" fantastica...E comunque vada farò come la carta, ne serberò il segno per sempre!
      Grazie, e complimenti anche per le tue scarpe...deliziose! Prima o poi te ne ordino un paio personalizzate :-)

      Elimina
    2. Ahahah...Grazie mille dei complimenti: sto cercando il tempo per "ampliare" il negozio con lavori in carta, ti terrò aggiornata, non dubitare ;D

      Elimina
  4. Sono felicissima per te mia cara, immagino come ti senti....quelle sensazioni favolose che si provano di rado, ma quando arrivano ti fanno esplodere di gioia,di fare, di ripartire, di ricominciare o più semplicemente di proseguire....ti auguro con tutto il cuore di realizzare tutti i tuoi sogni, perchè sei bravissima e soprattutto sei una bella persona......dimenticavo.....il mazzolino non è semplicemente favoloso, ma molto di più, le tue rose sono più belle di quelle vere
    Un grosso abbraccio
    Emi

    RispondiElimina
  5. Ciao Monica,queste rose sono un'esplosione di eleganza e purezza, veramente notevoli, non ne avevo mai viste fatte così...un gran bell'effetto!
    Con questa carica di energia positiva che hai poi...sarà certamente un successo!!
    Un caro abbraccio
    Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che le foglie con filo finlandese sono la ciliegina sulla torta. O no? ;-)

      Elimina
  6. Restando nel tema delle tue parole, probabilmente il destino mi ha portata fin qui nel tuo blog. Credo che al di là dell'esistenza o meno di coincidenze o quelle che gli scettici defiinscono casualità, se solo dopo la richiesta della tua amica hai cominicato a dare forma a ciò che sentivi dentro da tempo è perchè quello era il momento giusto :) Al di là ora delle mie divagazioni filosofico energetiche... :P ti faccio i miei complimenti! visto in foto pensavo si trattasse di fiori veri! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche le tue parole sono una coincidenza, perché oggi, esattamente oggi, avevo davvero bisogno di sentirle...
      Non è sempre facile credere nei propri sogni.
      Grazie.

      Elimina
  7. Wow! E' a dir poco stupendo!! Sembrava vero dalle foto!! C'è per caso da qualche parte un tutorial che spiega come lo hai fatto e che materiali hai usato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...sto preparandomi per la fiera. Appena ho un attimo ti rispondo :-)

      Elimina
    2. Guarda qui: http://www.usefuldiy.com/diy-beautiful-modular-rose/
      Poi, ovviamente, bisogna affinare e personalizzare la tecnica!
      Ma quello è il bello :-)

      Elimina
  8. Sono a dir poco innamorata di questo bouchet che è davvero un'opera d'arte!bravissima!

    RispondiElimina
  9. Ciao Monica!
    bellissime creazioni complimenti!
    Anche io sto crendo un bouquet di carta così, solo color pesca.
    Posso chiederti che tipo di carta ha usato? E' molto elegante!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...